Change: un’esigenza.

Il contesto socio culturale odierno è caratterizzato da un forte disinteresse proveniente, in maggior parte, dal mondo dei giovani. Cosa volgiamo fare del nostro presente e del futuro? Dobbiamo cominciare a porci questa domanda, come vogliamo contribuire, sempre se lo si vuole, allo sviluppo del nostro paese? Il mondo politico è visto, oggi più di ieri, come qualcosa che non ci appartiene, ci limitiamo delegare a terzi le sorti della cosa pubblica, poi però, noi stessi siamo in prima linea a criticare l’operato altrui. L’Italia, ha bisogno di una classe dirigente nuova, coloro i quali hanno contribuito a generale la situazione attuale, dovrebbero limitarsi a sostenere la nuova generazione e non prendere di essere ancora in prima linea, chiedendo magari anche un aiuto dai giovani stessi. Assolutamente no, sbagliatissimo! Una rivoluzione identitaria, parte dal basso, dai gruppi e dai comitati, cominciare a discutere di ciò che si vuole fare e della strada da intraprendere. Così come anche nella mia realtà, Cotronei (Kr), il mondo giovanile è totalmente distante dal mondo della politica, è giunto il momento di chiedersi il perché di questa situazione. Il Partito Democratico, devo ammetterlo, ha commesso molti errori, sia politici che istituzionali, ma, allo stesso tempo, constato un ottimo lavoro svolto dagli altri schieramenti politici, oggi li chiamano giallo-verdi, sono riusciti ad inculcare nella psiche dell’elettorato un senso di disapprezzo nei confronti del Partito Democratico, basta citarne il nome e subito si cambia discorso… Davvero astuto e politicamente strategico, bravi! Dall’importante lavoro svolto in Parlamento dalla fondazione Cultura Democratica, di cui mi onoro di farne parte, è nata l’esigenza di avviare una linea più politica, che cominciasse a puntare l’attenzione a quelle che dovrebbero essere le priorità per i giovani e per tutti. Ed ecco Rigenerazione Italia. Corollari del progetto politico sono il pensiero riformista ed europeo in ottica futura, alternativa al populismo odierno e alle piazze come mezzo denigratorio. Confronto, partecipazione e coinvolgimento dovrà caratterizzare il nuovo costituito gruppo politico. La RIGENERAZIONE di cui si parla dovrebbe essere una necessità prima ancora che un gruppo. In bocca al lupo a tutti coloro che avranno il coraggio e la voglia di intraprendere questo percorso politico, partito da Roma e che dovrà arrivare in ogni realtà territoriale con l’aiuto, appunto, della nuova classe Dirigente. Ovvero, NOI !!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: